IQNA

La Luce del Corano - Esegesi del Sacro Corano,vol 1 - Parte 150 - Sura Al-Bagharah - versetto 254

7:30 - August 12, 2022
Notizie ID: 3487890
Iqna - La prima traduzione del Sacro Corano e del Tafsir (esegesi) fatta direttamente dall'arabo. Il primo volume comprende la traduzione ed il commentario della Sura al-Fatiha (I Sura) e della Sura al-Baqara (II Sura)

La Luce del Corano - Esegesi del Sacro Corano,vol 1 - Parte 150 - Sura Al-Bagharah - versetto 254

 

Sura al-Baqarah Versetto 254

يَا أَيُّهَا الَّذِينَ آمَنُواْ أَنفِقُواْ مِمَّا رَزَقْنَاكُم مِّن قَبْلِ أَن يَأْتِيَ يَوْمٌ لاَّ بَيْعٌ فِيهِ وَلاَ خُلَّةٌ وَلاَ شَفَاعَةٌ وَالْكَافِرُونَ هُمُ الظَّالِمُونَ ﴿254﴾
260. O voi che credete, elargite di quello che vi abbiamo concesso, prima che venga il Giorno in cui non ci saranno piú commerci, né amicizie né intercessioni. E gli ingiusti sono i miscredenti.


Commento

Questo versetto è un ammonimento ai credenti, e li invita a fare provvista di buone azioni per l’aldilà, donando parte dei loro beni in elemosina.

Nel Giorno del Giudizio non vi sono né mezzi né amici e parenti per potere salvarsi e raggiungere la beatitudine, che può essere raggiunta solo avendo mantenuto una corretta condotta durante la vita terrena.

Coloro che si rifiutano di donare dei propri beni in elemosina, non potranno godere nemmeno dell’intercessione degli intercessori del Giorno del Giudizio, poiché nella vita terrena hanno privato la gente del proprio aiuto.

 

 

 

Mustafa Milani Amin
Al-Islam.org

Nome:
Email:
* Commento:
captcha