IQNA

Il capo dei diritti umani dell'Alberta costretto a dimettersi in seguito a commenti islamofobici

23:46 - September 21, 2022
Notizie ID: 3488034
Tehran-Iqna- Il capo della commissione per i diritti umani della provincia canadese dell'Alberta è stato costretto a dimettersi dopo che un certo numero di organizzazioni comunitarie canadesi ne hanno chiesto la rimozione a causa dei suoi commenti islamofobici

Il capo dei diritti umani dell'Alberta costretto a dimettersi in seguito a commenti islamofobici

 

Collin May, un avvocato di Calgary, è stato originariamente nominato capo della commissione per i diritti umani della provincia per un mandato di cinque anni. Dal 2009 è socio.

Ma all'inizio di questa settimana, il Consiglio nazionale dei musulmani canadesi (NCCM) e quasi 30 altri gruppi della comunità hanno inviato una lettera al ministro della Giustizia Tyler Shandro chiedendo le dimissioni di May per i commenti islamofobici che ha fatto nel 2009.

Quell'anno, in una recensione di un libro, May disse che l'Islam "non era una religione pacifica abusata dai radicali" e invece era "una delle religioni più militariste conosciute dall'uomo".

Nella loro lettera, l'NCCM e gli altri gruppi hanno affermato che May aveva accettato un dialogo con la comunità musulmana, ma in seguito ha rifiutato le date per incontrarsi e quindi ha anche inviato lettere in cui minacciava di citare in giudizio coloro che lo criticavano.

"In un momento in cui sono aumentati gli attacchi sfacciati contro i musulmani in Alberta, in particolare contro le donne musulmane nere che indossano l'hijab, la decisione del signor May di minacciare di citare in giudizio i suoi critici, suggerendo allo stesso tempo di raggiungere le comunità musulmane dell'Alberta, è stata straordinaria e scioccante", dicevano i gruppi.

"Questo comportamento non può essere tollerato dal presidente della Commissione per i diritti umani dell'Alberta".

Lunedì, Shandro ha chiesto a May di dimettersi, secondo i notiziari canadesi.

"Non possiamo avere la normalizzazione dell'islamofobia e del razzismo nelle opere per i diritti umani. Questo è il motivo per cui apprezziamo la decisione del ministro Shandro di ieri", ha detto in una nota Omar, advocacy officer dell'NCCM.

May aveva resistito alle dimissioni, con il suo avvocato che ha detto ai media canadesi che "non si sarebbe dimesso dalla sua posizione" e dicendo che non aveva fatto nulla di male. Tuttavia, la Commissione per i diritti umani dell'Alberta ha ora collocato Evaristus Oshionebo come nuovo capo ad interim della commissione.

Il sito web della commissione mostra che il mandato di May come capo è terminato questo mese, ma non ha commentato, annunciato o fornito una motivazione per le dimissioni dell'ex capo. La commissione non ha risposto alla richiesta di commento di Middle East Eye al momento della pubblicazione.

 

 

 

https://iqna.ir/en/news/3480518

Nome:
Email:
* Commento:
captcha