IQNA

16:11 - January 21, 2020
Notizie ID: 3484713
IQNA - Ayatollah Khamenei, in un incontro con i responsabili del pellegrinaggio per l'Hajj ha dichiarato: "Gli USA irritati con una nazione iraniana che non vacilla" e il cui "esempio continua a sedurre il mondo intero".

"La resistenza della Repubblica islamica dell'Iran contro gli Stati Uniti d'America e il rifiuto della nazione iraniana di subire le intimidazioni è affascinante per il mondo. Questo fascino dovrebbe essere guidato per mostrare la verità sull'Islam e sulla nazione iraniana", ha detto l'Ayatollah Seyed Ali Khamenei ad un gruppo di funzionari dell'Hajj a Teheran, lunedì.

L'Ayatollah Khamenei ha affermato che il modello di "democrazia religiosa" praticato in Iran è sconosciuto al mondo, aggiungendo che l'Hajj è un'opportunità per promuoverlo e spiegare le ragioni dietro l'inimicizia americana con l'Iran, questo mentre, "milioni di strumenti di propaganda stanno operando contro la Repubblica islamica ”.

"La ragione per cui gli americani sono arrabbiati con la nazione iraniana è l'idea che nasce dall'immagine della resistenza in un sistema indipendente, come quello iraniano, che si oppone ad una potenza arrogante", ha detto il leader.

Le tensioni tra Iran e Stati Uniti sono salite a nuovi massimi in seguito all'assassinio da parte degli Stati Uniti del principale generale militare iraniano Qassem Soleimani in Iraq e, alla risposta della Repubblica islamica alla mossa terroristica. Una raffica di missili balistici che hanno colpito due basi statunitensi.

Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha pubblicato un video dopo l'attacco, in cui ha affermato che Washington voleva "L'Iran si comportasse semplicemente come una nazione normale".

A questo proposito, il leader iraniano ha rivelato la verità dietro questa affermazione degli Stati Uniti secondo cui l'Iran deve comportarsi come un paese "normale". Gli Stati Uniti, infatti, si riferiscono al fatto che l'Iran deve mettere da parte il nuovo messaggio che sta inviando al mondo.

Cioe la capacità di poter "combinare il voto popolare con il pensiero islamico e i principi religiosi in relazione all'istituzione e all'amministrazione della società". Questo è il modello di democrazia religiosa che il mondo "non conosce".

L'Ayatollah Khamenei ha descritto l'Hajj come un movimento politico, ideologico e sociale, affermando che molti paesi non sono consapevoli del suo significato e della sua funzione.

Il defunto padre della rivoluzione islamica, l'imam Khomeini "ci ha insegnato che l'Hajj è un punto di mobilitazione serio e internazionale, e porta molti benefici per l'ummah islamica", ha detto il leader.

L'Ayatollah Khamenei ha anche espresso parole riguardo gli immensi sforzi compiuti dalle potenze globali per prevenire la formazione di una società islamica unita.

"L'ummah islamica, sfortunatamente, non si è ancora formata nel suo vero senso, vale a dire un'unità coesa che agisca con volontà e scopi comuni - contro chi invita all'unità islamica - calunnie, conflitti e guerre sono comuni nei paesi islamici“.

 

 

 

https://iqna.ir/00GFWy

Nome:
Email:
* Commento: