IQNA

16:03 - April 12, 2020
Notizie ID: 3484955
Tehran-Iqna- Diversi leader religiosi del mondo islamico hanno firmato un comunicato in cui chiedono di destinare le entrate della Zakat di quest'anno alle misure per il contrasto agli effetti della pandemia di coronavirus

Leader religiosi musulmani: utilizzare Zakat per fronteggiare la pandemia

Diversi leader religiosi del mondo islamico hanno firmato un comunicato in cui chiedono di destinare le entrate della Zakat di quest'anno alle misure per il contrasto alla pandemia da coronavirus e alle sue ripercussioni socio-economiche.

A riportarlo la rete tv russa in lingua araba Rusya-al-Youm, secondo cui nel comunicato le entrate della tradizionale tassa islamica sono stimate in circa 400 miliardi di dollari a livello mondiale.

Il comunicato, firmato da personalità e studiosi musulmani da tutto il mondo, afferma che le misure di contenimento necessarie per bloccare la diffusione dell'epidemia, hanno portato alla chiusura di attività, fabbriche, negozi e servizi,  rendendo impossibile a tantissime persone di lavorare e di avere così una fonte di sostentamento.

I leader religiosi islamici chiedono così alle autorità competenti di destinare i 400 miliardi di entrate previste per quest'anno alle fasce di popolazione colpite sul piano socio-economico.

I firmatari del comunicato hanno quindi auspicato l'affermazione del concetto di una Zakat comune a livello mondiale, in modo da poter creare un fronte comune contro le crisi.

La Zakat è una tassa che i musulmani sono tenuti a versare da una parte del proprio guadagno ottenuto da attività come l'agricoltura. La tassa è destinata ad attività di beneficenza.

 

 

https://iqna.ir/fa

Nome:
Email:
* Commento:
* captcha: